giovedì 16 febbraio 2012

Mettiamoci una pezza!

In questi giorni il tempo è poco, tra la bambina, gli esami ed il lavoro di battitura testi che sto facendo. Per questo rinvio l'approfondimento delle riflessioni espresse nel post precedente ad un momento più tranquillo.
Nel frattempo, però, vorrei parlare di un'iniziativa che mi ha colpito molto e che ho conosciuto grazie a Valentina di L'uliveto sul Canal Bianco. Si tratta di un progetto di urban knitting, Mettiamoci una pezza!, che l'Associazione Animammersa intende realizzare in occasione del terzo anniversario del terremoto dell'Aquila, il 6 aprile. Lo scopo è quello di portare un po' di colore nel centro storico della città, ancora devastato dal sisma, ricoprendo 100 metri quadrati di superficie con pezze e fiori fatti a maglia e/o all'uncinetto. Qui trovate i dettagli dell'iniziativa. Qui, invece, trovate come partecipare.
Non so come, ma ho deciso di trovare un po' di tempo per partecipare. Come penso sia accaduto a molte persone, dopo un primo periodo di coinvolgimento emotivo, anch'io ho accantonato il pensiero e lo strazio di quell'evento in qualche angolo della mente, per tornare alla mia vita di tutti i giorni. Eppure sono molte le persone che non hanno potuto tornare alla propria normalità.
Allora mi metterò all'opera. Con i ferri sono un po' arrugginita e non sono mai stata un fenomeno. Mia nonna era una vera artista della maglia e mia mamma è pure molto brava. Magari il patrimonio genetico si risveglierà per assistermi ed una pezza riuscirò a farla...
Le foto esempio di urban knitting sono prese qui e qui, dove ne potete vedere altre.
photo by Derek Powazek
C'è anche un mix di urban knitting e urban gardening (o guerrilla gardening), di cui mi piacerebbe parlare in seguito. A lato potete vedere un esempio. La foto è presa qui, dove tra l'altro si possono vedere altre cose interessanti, oltre che bellissime fotografie.
Appena avrò fatto la mia pezza, pubblicherò una orgogliosa foto.

5 commenti:

Palmy ha detto...

Un'iniziativa bellissima, si dovrebbe estendere a tutte le nostre città! Ognuna ha le sue incurie!

4quattropassi! ha detto...

Ho visto come parteciapare, forse posso farcela anche io! Grazie per avermi fatto scoprire questa bella iniziativa!

towritedown ha detto...

Grazie per la segnalazione!
Se i ferri non si sono arrugginiti potrei pure unirmi!
***G***

Valentina ha detto...

Ciao Tamara, hai visto che forte l'urban knitting? Dai sferruzza! Ieri pomeriggio sono stata alla seconda giornata di corso e devo dire che è stata fruttuosa! Per il 24 marzo, il termine per spedire le pezze, dovrei riuscire a combinare qualcosa! Bella l'idea di postare la foto del lavoretto, prima di spedirlo in Abruzzo. Lo farò anche io! Buona giornata, Vale

Tamara ha detto...

X Palmy e Valentina di 4quattropassi: dai dai sferruzziamo!!

X Grazia: usa la carta vetrata! :)

X Valentina: sì, bellissimo l'urban knitting! Quindi il corso procede bene? Di sicuro una maglia rasata per il 24 la potrai fare. ;)