lunedì 2 aprile 2012

Il Mercato della Terra

Da un po' di tempo nel paese in cui vivo, ogni prima domenica del mese si tiene il Mercato della Terra. Si tratta di un progetto di Slow Food che ha luogo già in varie città e paesi d'Italia e non solo, in cui si può riscoprire la bellezza e la ricchezza di comprare prodotti locali, a km 0, freschi, spesso biologici, comunque di stagione, conoscendo direttamente i produttori ed incontrando anche altre persone interessate ad un modo di vivere più sano, naturale, in armonia con la natura e l'avvicendarsi delle stagioni.
Per vari motivi avevo saltato gli appuntamenti precedenti, ma questa volta non volevo proprio mancare. Mi sono quindi data appuntamento con un'amica e mi sono avventurata alla scoperta del Mercato della Terra. Era pieno di gente e di famiglie con bambini. Ho trovato amici che erano presenti in quanto membri di un'associazione che ha promosso l'iniziativa, ho incontrato la signora presso il cui negozio biologico compro la pastina e i legumi per la bambina e per noi. Conoscevo già molti dei produttori locali, ma ne ho scoperti altri. Si tenevano laboratori di pasta al sale per i bambini ed altri di degustazione per adulti. C'erano latte fresco imbottigliato la mattina stessa, yogurt di capra, mieli di vario tipo, altri formaggi, ortaggi vari e freschissimi, pane e dolci tipici pasquali, farine di vario tipo.
Con la mia amica ci siamo informate sulle modalità di adesione ad un GAS del paese vicino ed anche per l'affitto di un orto non lontano da casa mia. Nel mio giardino ho già allestito lo spazio per l'orto e vi ho già coltivato vari prodotti le scorse stagioni, ma, ad esempio, per zucche, patate ed altri ortaggi avrei bisogno di ulteriore spazio ed un orto in comune potrebbe essere una soluzione. Abbiamo parlato con chi gestisce il terreno per gli orti in affitto ed abbiamo scoperto che ha anche intenzione di creare all'interno del terreno uno spazio comunitario con tavoli e forno per permettere la socializzazione tra gli affittuari.
E' stata una domenica mattina piacevole, colorata, gustosa (ho assaggiato vari formaggi...) e sono tornata a casa carica di verdure e idee.

N.B.: la foto con le verdure non è mia e non si riferisce al Mercato del mio paese, ma l'ho trovata qui. Le altre due immagini sono prese dal sito dei Mercati della Terra che ho segnalato ad inizio post.

3 commenti:

alessandra ha detto...

Ciao Tamara,

che atmosfera si respira in questo post! Mi piacciono molto questi "mercatini", dalle mie parti ci sono i Farmer's market e questa coop. : http://www.cooperativacortocircuito.it/ organizza alcune domeniche di acquisti a km 0. Trovo che sia il modo giusto per ricordare a tutti cosa si produce intorno a casa e cosa si mangia ad aprile e cosa non si può mangiare perchè la stagione non lo consente!

Se puoi aderisci al gas, oppure createne uno nuovo voi affittuari degli orti! Sai che opportunità potersi trovare in una sede comune per il ritiro dei prodotti che avete ordinato? con il nostro gas compriamo di tutto: dai prodotti fresci (verdura e formaggi, e che formaggi!!!) ai detersivi. Non abbiamo un punto di raccolta ma i prodotti arrivano a casa di qualcuno e poi ci troviamo lì per il ritiro.
Certo non è comodo come andare al supermercato: ci vai quando vuoi (invece con il gas si ritirano i prodotti a date fisse) e carichi il carrello di quello che vuoi.
Garantisco, però, che non c'è paragone: i cibi sono molto ma molto più buoni, ora ci ho fatto l'abitudine ma all'inizio ho sentito la differenza con la verdura, i formaggi e la carne. Per i detersivi è un'altra storia, all'inizio ti sembra non lavino come quelli "famosi", poi impari a fare a meno ti tanti inutili prodotti chimici!
Ultimamente compriamo anche delle scarpe comodissime:guarda questo sito www.astorflex.it
Ti garantisco anche che conoscerai persone che credono veramente di poter cambiare il mondo anche se il mondo non vuole essere cambiato!

towritedown ha detto...

Ciao Tamara,
sono in ritardo con la lettura dei tuoi post recenti e inizio con questo, che mi è davvero piaciuto.
Questi mercatini sono davvero ottime opportunità per raccogliere informazioni, conoscere persone cohe condividono i tuoi stessi valori, creare reti per rifornirsi in futuro.
Sono molto invidiosa dell'opportnità che hai di creare un orto, è davvero una bellissima opportunità: tienici informati sulle tue coltivazioni, io sono curiosa e partecipe, da qui :-)
Non ho questa opportunità dove vivo, ma sul balcune quest'anno abbiamo messo una cassetta con pomodori e una con basilico: i primi sono una sfida, i secondi per il pesto.
Per quanto riguarda la possibilità che potresti avere di aderire o di creare un gas, io ho un'esperienza molto simile a quella di Alessandra: quando 5 anni fa ho lasciato Milano città ho trovato tra i nuovi vicini persone interessate come me a creare un Gas e l'abbiamo fatto insieme, con poca esperienza ma con molta fantasia.
Oggi acquistiamo da diversi fornitori frutta e verdura fresca, latte e latticini, parmigiano reggiano, pasta, farine, polpa di pomodoro e legumi, carne, detersivi, cosmesi, calzature (il fornitore è lo stesso citato da Alessandra, anche se la sua strategia commerciale non è del tutto condivisibile).
Una vera rivoluzione nel modo di acquistare e di consumare!

Tamara ha detto...

Cara Alessandra, sono molto attirata dall'idea di aderire al GAS, anche se purtroppo sono organizzati solo per frutta e verdura. Con alcuni amici andremo sabato da un produttore di verdura, legumi, miele e formaggi. Questo GAs è organizzato in modo che ciascuno ha la chiave della stanza dove ritirare i prodotti, cosa molto comoda, ma che elimina l'aspetto socializzante.
Vedremo un po'. Ti farò sapere. Un abbraccio!

X Grazia: come dicevo ad Alessandra, questo GAS ha aspetti positivi ed altri meno. Però ci terrei proprio a creare un circuito di acquisti di questo tipo.
Per quanto riguarda l'orto, vi terrò aggiornati. Se domani mia suocera mi tiene la piccola, mi trasformo in ortolana per qualche ora. Già ieri, mentre la bambina mi guardava dal passeggino, ho risistemato l'aiuola delle aromatiche e quella delle fragole.
Un abbraccio!!