domenica 6 gennaio 2013

Il potere catartico dei fumenti (o fumanti, come dice mia mamma...)

Da bambina odiavo fare i fumenti, che mia mamma chiamava e chiama "fumanti". Mi pareva di soffocare, mi sentivo bruciare il volto e mi parevano una perdita di tempo priva di alcuna efficacia. In questi giorni sono stata colta dalla più brutta sinusite mai avuta. Sono completamente chiusa, non sento alcun odore e alcun sapore, i suoni mi giungono ovattati, un generale malessere mi pervade. Purtroppo mia figlia sta male da Natale. Dopo la Vigilia, che era stata così piacevole, è iniziato il tutto ed è infine sfociato in una brutta otite. Il mio compagno non è ovviamente rimasto immune da bacilli e virus vaganti.Tutti malati qui, insomma.
Mi sono allora decisa (senza troppa convinzione, ma invitata con solerzia dal mio compagno) a dedicare qualche minuto ai famigerati fumenti con il bicarbonato ed è stata un'esperienza ristoratrice, non solo (e non tanto) del mio naso, ma, soprattutto, della mia mente.
Diversamente da quando ero bambina, mi sono goduta la pace di quel luogo ristretto che è lo spazio sotto l'asciugamano, osservando la trama della stoffa spugnosa, chiudendo gli occhi e lasciando che la mia mente si perdesse dietro ai suoi pensieri. Con un leggero girare della testa, invasa da idee confuse che prendevano forma, mi sono sentita un indiano pellerossa nella capanna del fumo, in attesa delle sue visioni. E pure le mie sono arrivate, sotto forma di personaggi e storie che sono uscite dalla mia mente e che mi hanno fatto compagnia in quel breve lasso di tempo. Qualcuno di essi sta migrando pigramente sulla carta...
Mi sto dedicando con zelo ai miei suffumigi (parola che mi suona buffa, capace di catapultarmi in un romanzo dell'Ottocento), ben tre volte al giorno. In fondo questa sinusite non è troppo male...

5 commenti:

Manu ha detto...

Ah... i fumenti... Anch'io li ho riscoperti in tempi recenti ed ho provato il tuo stesso piacere. Il piacere del calore, il silenzio e il buio sotto l'asciugamano: è come se avessi trovato un "posticino tranquillo" solo per me, dove godermi il mio quarto d'ora di relax mentale. Pure la mia bimba è preda della più tremenda otite che abbia mai avuto. Fumenti per tutti!

towritedown ha detto...

Ah, come mi ritrovo in quello che hai scritto in chiusura: i soffumigi catapultano davvero in un'altra epoca, e non che ciò dispiaccia.

Spero che tu possa riprenderti quanto prima.

Bacini del 2013 ;)
G.

Tamara ha detto...

x Manu: Ah, Manu! Questa otite!! Davvero fumenti per tutti!! Un abbraccio

x Grazia: grazie cara. Speriamo davvero nella ripresa, che qui si fa davvero attendere... Bacio

maris ha detto...

Mia madre anche era grande sostenitrice dei "fumanti"! Li ho fatti anche io spesso, specie da ragazza.

Mi piace immaginarti tutta rilassata sotto l'asciugamano di spugna a respirare profondamente e lasciare libera la mente, tra i vapori...

Spero che la tua sinusite sia già attutita se non passata e ti abbraccio.

Tamara ha detto...

Cara Maris, questa sinusite è dura a morire... :( Un abbraccio a te